L'ingresso a scuola ogni giorno

Io mi sono ritrovata ad accogliere bambini in classe, che dovevano stare seduti ad aspettare che tutti i compagni entrassero, bambini che entravano nella stanza solitamente usata per la psicomotricità fino al momento della colazione e bambini che erano liberi di giocare e correre per la sezione come meglio volevano. Insomma le situazioni sono varie (e da supplente spesso mi ci sono dovuta adattare). Anche in questo caso, però, ho una mia preferenza: che i bambini entrino in uno spazio comune con i genitori e quando si sentono pronti entrano in classe, aspettano il momento in cui tutto il gruppo si compatta per iniziare la giornata facendo alcune attività tranquille, ma comunque giocando e conversando con la maestra e i compagni.

A questo momento seguono tutte quelle attività che vengono fatte ogni giorni e che precedono lo svolgimento di ciò che è stato programmato giornalmente.

 

- il cerchio del mattino

 

- il calendari delle presenze

 

- il cartellone del tempo

 

- la filastrocca della settimana

 

 

 

Personalmente, mi piace che i bambini abbiano un ambiente in cui possono giocare in maniiera organizzata; in alcune delle mie esperienze ho trovato gli spazi della sezione suddivisi in angoli e atelier, all'interno dei quali i bambini possono svolgere sia il gioco libero che percorsi didattici progettati dagli insegnanti. Non sempre è possibile un'organizzazione del genere, in ogni modo indicare i vari spazi con immagini che aiutino i bambini ad avere dei riferimenti è senz'altro utile.


https://picasaweb.google.com/fchica70/Accoglienza?authkey=Gv1sRgCPqblIa0-MywHw qui ci sono alcune foto